Segnala un danno da contratto

Native version for Joomla 1.5Segnala un caso riguardante bollette telefoniche, banche, assicurazioni, trasporti, energia, pacchetti tv, etc

Segnala un danno da prodotto

meccanicoSegnala un caso
di difettosità riguardante autoveicoli, elettrodo-mestici, computers, cellulari, farmaci,etc

Segnala un danno Anti-trust

Native version for Joomla 1.5Segnala un caso
di pubblicità ingannevole, marketing aggressivo, prezzi eccessivi e comportamenti anticoncorrenziali.
Il caso Volkswagen (1 ottobre 2015) PDF Stampa E-mail
Ci sono momenti nella storia della protezione dei consumatori destinati a rimanere epocali: uno di questi è lo scandalo che ha travolto l'azienda automobilistica tedesca Volkswagen, colpevole di aver aggirato le leggi antismog in vigore negli Stati Uniti. Eppure, nonostante nella recente storia automobilista americana non sono mancati scandali, richiami e risarcimenti, era dai tempi di Ralph Nader, l'avvocato americano che pose le basi della tutela dei consumatori (denunciando negli anni Sessanta la mancanza di sicurezza di molte automobili americane), che non ci trovavamo di fronte ad un simile tradimento della fiducia dei consumatori.

Tutto è iniziato quando l’amministrazione Obama ha ordinato il ritiro dal mercato americano di circa mezzo milione di automobili della Volkswagen. L’accusa, mossa dall’Epa, l’Agenzia federale per la protezione dell’ambiente, è di aver intenzionalmente utilizzato dei software progettati per aggirare le leggi anti-smog in vigore negli Usa. La multa potrebbe essere di 18 miliardi di dollari, la Volkswagen ammette le violazioni. I veicoli coinvolti nel mondo ammontano a 11 milioni, un numero enorme che, ovviamente, coinvolge anche il nostro Paese. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti annuncia di aver interpellato sull’accaduto il KBA, l’autorità che in Germania le aveva omologate ed il costruttore, chiedendo di acquisire i risultati dei loro controlli. A questo punto l’Unione Nazionale Consumatori interviene, chiedendo di verificare i dati con prove fatte in Italia, richiesta accolta dal Ministro dei Trasporti Garziano Delrio.

La Volkswagen, nel frattempo, annuncia interventi gratuiti su tutti i veicoli coinvolti per eliminare il software incriminato, mentre la Volkswagen Italia sospende, come misura precauzionale, le vendite delle auto con motori diesel EA 189 omologati Euro 5. Iniziative apprezzabili, per quanto insufficienti.
Secondo i comunicati ufficiali della Volkswagen, degli 11 milioni di vetture coinvolte, circa 5 milioni sarebbero auto con marchio Volkswagen, 2,1 milioni Audi, 1,2 milioni Skoda e 1,8 milioni veicoli commerciali. Le auto coinvolte sarebbero quelle che montano i motori EA 189, comunemente noti come TDI. I nuovi veicoli Euro6 non sarebbero coinvolti. Sempre la Volkswagen fa sapere che i possessori di questi veicoli saranno informati nelle prossime settimane o mesi e tutti i marchi del gruppo creeranno un sito web apposito. Vedremo se i test italiani confermeranno questi dati.

Che succede ora? In caso di centraline truccate, si ha diritto ad  un risarcimento del danno, considerato che il consumatore si trova comunque in possesso di una vettura di minor valore. Se poi la rimozione del software incriminato comporterà un abbassamento delle prestazioni o un abbassamento della categoria Euro, allora il danno diventerà decisamente più consistente. Per le vetture non ancora consegnate, invece, ci sono elementi per chiedere la risoluzione del contratto di acquisto.

Intanto, negli Usa è stata avviata un'azione di tipo penale con il rischio di una sanzione da 18 miliardi di dollari! E in Italia, è immaginabile una class-action per i risarcimenti ai consumatori? In attesa di capire come muoversi l’Unione Nazionale Consumatori sta raccogliendo le segnalazioni attraverso lo sportello Auto, sul sito www.consumatori.it e con una linea dedicata, al numero 06/32600239.

 
fappening ariana grande katy perry sex tape janel parrish nude river liana ellen page nipple maitland ward nude kaley cuoco nude leak taylor swift boob slip pornstar doppelgangers padma lakshmi topless rosie odonnell nude kate hudson nude photos toni garrn nude gemma arterton naked jessica alba naked alison brie the fappening allison williams nude pics paula abdul nude pippi longstocking nude leah remini nude

Questo sito usa i cookies come strumento per aiutarci a capire come viene utilizzato dagli utenti. Se desideri saperne di più clicca sulla Privacy Policy oppure clicca su OK per chiudere il banner.
Privacy policy. Ok