Segnala un danno da contratto

Native version for Joomla 1.5Segnala un caso riguardante bollette telefoniche, banche, assicurazioni, trasporti, energia, pacchetti tv, etc

Segnala un danno da prodotto

meccanicoSegnala un caso
di difettosità riguardante autoveicoli, elettrodo-mestici, computers, cellulari, farmaci,etc

Segnala un danno Anti-trust

Native version for Joomla 1.5Segnala un caso
di pubblicità ingannevole, marketing aggressivo, prezzi eccessivi e comportamenti anticoncorrenziali.
Partita prima causa in Tribunale Milano contro Aviva e SocGen (7 marzo 2017) PDF Stampa E-mail

Si è tenuta oggi, davanti alla sesta sezione civile del Tribunale di Milano, la prima udienza di una 'class action' intentata da 279 risparmiatori contro la compagnia assicurativa inglese Aviva Life e la banca francese Societé Generale per una presunta "frode civile" su polizze cosiddette 'index linked'. Come spiegato da Lericom, 'associazione risparmiatori tutela del credito e del risparmio', che assiste i ricorrenti, quella iniziata stamani è solo una delle tre cause avviate nel capoluogo lombardo da "circa un migliaio di persone" che hanno investito un totale di circa 25 milioni di euro nelle polizze. In sostanza, come chiarisce l'associazione, i risparmiatori, assistiti dagli avvocati Giancarlo Buccarella e Pietro Campanini, chiedono che venga riconosciuta "la nullità per frode alla legge delle polizze index linked, collocate da Aviva Previdenza (nel frattempo estinta) tra il 2006 e il 2007. Dopo 8 anni - aggiunge l'associazione - alla scadenza della polizza, l'amara sorpresa: la compagnia restituisce solo il 40% del premio versato". E, sempre secondo Lericom, "la banca d'affari SocGen era il venditore (Dealer) del prodotto mascherato dalla polizza e nel contempo anche agente di calcolo, noncurante di essenziali obblighi di indipendenza". I legali dei risparmiatori chiedono al Tribunale che Aviva e Societé Generale vengano condannate, in solido, alla restituzione dei premi versati dai risparmiatori per le polizze (circa 25 milioni in tutto nelle tre cause), risarciscano i danni e versino anche gli interessi. Richiesta dai ricorrenti anche la trasmissione, a conclusione del procedimento civile, degli atti alla Procura di Milano affinché vengano valutati anche i profili penali di una presunta truffa. L'udienza della prima causa si è tenuta oggi davanti al giudice Antonio Stefani. Il procedimento nel merito (dopo che alcune eccezioni preliminari sono state respinte) partirà nei prossimi mesi (le parti, infatti, hanno tempo fino a fine maggio per depositare memorie).

 
sarah wayne callies nude addison timlin nude nicki minaj the fapenning irina shayk tits angelina jolie nude pics ellen page nipple solo sex naked photos tanya mityushina topless nina drobrev nudes charlotte mckiney fappening jennette mccurdy nudes lada gaga nude kesha cum legs spread naked katherine heigl ass genevieve morton nude video kesha tits the fapenning lindsay lohan nude photos the frappening

Questo sito usa i cookies come strumento per aiutarci a capire come viene utilizzato dagli utenti. Se desideri saperne di più clicca sulla Privacy Policy oppure clicca su OK per chiudere il banner.
Privacy policy. Ok